European Ph.D on Social Representations and Communication

Finalità  generale del progetto

Il progetto prevede lo sviluppo e l’estensione della collaborazione tra Università francesi ed italiane al dottorato europeo in Rappresentazioni sociali e comunicazione, co-ordinato dall’Università La Sapienza di Roma. Per quanto riguarda lo sviluppo  questo deve essere inteso sia in termini di maggiore intensità degli scambi di mobilità dei ricercatori in formazione e dei docenti delle istituzioni partner dell’European PhD on Social Representation & Communication, sia come coinvolgimento di altre istituzioni universitarie francesi ed italiane – non formalmente vincolate da accordi istituzionali di partnetariato con l’EuroPhD    on S.R. – nei flussi di mobilità per attività formative promosse dal dottorato europeo.

Il progetto prevede che tale mobilità fisica sia integrata e consolidata in una prospettiva di lungo termine attraverso una sistematica co-operazione anche on-line mediante strategie comunicative appropriate ad un approccio networking. Queste sono state impostate in modo tale da superare le limitazioni dei tipi di comunicazione one-to-one, utilizzando non solo multi-point, videoconferenze interattive, ma anche video-chat e forum moderati tematici su special issues.

Scopo del progetto è infatti anche quello di incentivare l’integrazione tra ricercatori a differenti livelli di expertise (seniors e trainees) espandendo i moduli didattici faccia a faccia integrando questi ultimi con attività preparatorie o di ulteriore sviluppo formativo a distanza. Il laboratorio Multi-mediale e  centro di ricerca costituisce la base operativa e l’infrastruttura high –tech idonea per lo sviluppo di risorse e strumenti didattico-scientifici (co-prodotti dai docenti appartenenti alle istituzioni Francesi ed Italiane), da disseminare a distanza verso tutte le Università del network in otto Paesi Europei. 

L' European Ph.D on Social Representations and Communication ha finora realizzato e continua a perseguire i seguenti obiettivi, con un forte impatto istituzionale, scientifico e formativo a livello della comunità scientifica internazionale:

- ideare ed adottare una formula organizzativa (sul piano istituzionale, logistico e formativo) idonea a superare le notevoli diversità tuttora esistenti a livello di ciascun stato membro della Unione Europea nella organizzazione dei dottorati, integrando le migliori tradizioni della formazione alla ricerca e valorizzandone le forti valenze applicative nei vari contesti istituzionali e organizzativi della società. Tale obiettivo viene perseguito  attraverso la sistematica ricerca di sinergie intellettuali tra eminenti studiosi, docenti, ricercatori esperti e giovani ricercatori in formazione presenti nei vari centri di eccellenza che costituiscono l'infrastruttura scientifico-didattica della rete delle università partner dell'European PhD on S.R. & C., oltre che di studiosi di chiara fama  appartenenti al più ampio thematic network  impegnato nello sviluppo della ricerca in questo settore nei vari continenti, e di esperti operanti in vari contesti organizzativi e istituzionali, opinion leader e policy makers di volta in volta chiamati a dare e ricevere input su specifici problemi scientifici a forte valenza psico-sociale ed impatto societario (cfr. aree tematiche);

- costituire un' esperienza prototipica (avendo ampiamente superato la fase pilota ed essendosi ormai consolidata e qualificata dalla Unione europea come best practice) con una forte spinta verso la internazionalizzazione della formazione europea 'alla' e 'mediante' la ricerca di dottorandi provenienti da ogni parte del mondo in un settore avanzato della ricerca psico-sociale, aperto a contributi interdisciplinari nelle scienze sociali ed ad approcci di natura multi-metodologica. Tale obiettivo viene perseguito non solo attraverso la suddetta costituzione di uno spazio europeo ed internazionale di formazione dottorale istituzionalizzata nel settore di ricerca già indicato (scientific board e teaching staff internazionale, studenti internazionali, network europeo collegato a thematic network intercontinentale) ma anche attraverso la ideazione di una formula didattica e di strategie formative basate sulla integrazione della mobilità fisica internazionale e della mobilità virtuale sia dei docenti che dei dottorandi, con l'accesso a risorse didattiche on line implementate sul sito web dell'European PhD on S.R. & C. oltre che di risorse complentari accessibili  sui siti delle Università partner (cfr.piano formativo e struttura del corso , cui si ricollegano anche gli obiettivi sotto indicati);

- mettere a punto ed adottare sistematicamente criteri condivisi di selezio

ne, formazione e valutazione congiunta da parte dello Scientific Board (collegio dei docenti)  e del più ampio teaching staff  appartenente alle tredici università partecipanti al programma secondo standards 'europei' e non più 'nazionali', permettendo agli allievi di beneficiare di contesti di apprendimento multinazionali;

- sperimentare e sviluppare strategie formative e di co-teaching in contesti di apprendimento diversificati (faccia a faccia e a distanza, individualizzati e di gruppo, tradizionali e aperti ai modelli di e-learning) fortemente centrati sul modello del tutoring e co-tutoring dei progetti di ricerca dei dottorandi, integrati da seminari avanzati intensivi di caratterre teorico e metodologico e stages di formazione intensiva organizzati sistematicamente ogni anno  (Summer Schools Internationali)

- monitorare il raggiungimento degli obiettivi formativi in varie fasi del ciclo dottorale e tradurne i risultati in sistema di crediti (E.C.T.S) attraverso una serie di strumenti sistematici  di valutazione dei livelli acquisiti in vari contesti (contesti interattivi faccia a faccia e a distanza, individuale e di gruppo, valutazioni individuali e congiunte da parte dei tutor e co-tutors mediante strumenti on-line appositamente ideati ed installati sul sito web dell'European PhD  on S.R. & C.);

- valutare secondo criteri condivisi gli effetti della formazione dottorale raggiunti dai dottorandi e rilascio di titolo congiunto a firma dei Rettori;

- monitorare gli effetti  sulla carriera accademica e professionale di coloro che hanno ottenuto il titolo sulla base degli output scientifici e degli eventuali sbocchi professionali in ambito universitario ed extra-accademico in una prospettiva di breve, medio e lungo termine